BongaCams, guardare camgirl di ragazze dell’est; Recensioni e Opinioni 2019

Bonga cams, guardare camgirl di ragazze dell'est; Recensioni e Opinioni

BongaCams è un sito nato nel 2012 con sede in Olanda. Nonostante a prima vista non si discosti più di tanto da altri servizi di questo genere (soprattutto Chaturbate), in realtà BongaCams offre qualcosa di leggermente diverso rispetto alla concorrenza.

XXX Entra

La principale differenza è costituita dal tipo di camgirl presente e dai tipi di spettacolo. Su questa piattaforma infatti, la maggior parte di ragazze è russa o comunque dell’est. Si tratta di un vantaggio notevole se apprezzate particolarmente la fisionomia di questo tipo di donne. Al di là di ciò, gli show presentati sono maggiormente focalizzati sul “solo” rispetto che a spettacoli di coppia. Questa caratteristica contraddistingue BongaCams da tante altre piattaforme simili: non si tratta di un pregio o un difetto, ma di una semplice differenziazione. Come vedremo in seguito però, le differenze non si fermano qui.

BongaCams: una piattaforma tutta da scoprire

In linea con la concorrenza, anche su questo sito è possibile iscriversi ed interagire anche senza spendere un solo euro. Proprio riguardo l’iscrizione, va sottolineato come in fase di registrazione vengono richiesti:

  • nickname
  • password
  • la dichiarazione di avere 18 anni

Così facendo BongaCams è già perfettamente utilizzabile anche senza mail. Con la registrazione della stessa si ha comunque la possibilità di ripristinare la password dell’account in caso di smarrimento e l’opportunità di ricevere notifiche dagli altri iscritti al sito. Nota bene: l’iscrizione al servizio è gratuita, anche se esistono delle formule premium di cui parleremo in seguito.

Le webcam di BongaCams sono suddivise in 18 categorie differenti. Una quantità alta ma inferiore alla concorrenza. Ciò, se a prima vista può sembrare uno svantaggio, in realtà rende la ricerca meno complessa e il sito più ordinato.

In linea con quanto proposto da altre piattaforme simili, si basa su mance e la moneta virtuale costituita dai token. Indipendentemente dall’utilizzo o meno, la piattaforma risulta comunque largamente fruibile.

Guardami

Interfaccia e navigazione

L’interfaccia di BongaCams non presenta nessuna novità rispetto ad altri siti del settore. Ciò è un vantaggio a livello di esperienza utente, in quanto un nuovo iscritto non avrà particolare difficoltà nel trovarsi a proprio agio (tanto più che è disponibile anche in italiano).

A catturare l’attenzione, come è giusto che sia, è il mosaico con tutte le thumbnail. Ogni singola anteprima, oltre all’immagine, offre alcuni dati sulla camgirl in questione. Il nickname, gli eventuali canali social e il numero di utenti che stanno assistendo allo spettacolo. Sotto sono poi presenti le tag per definire il tipo di show e un breve messaggio della ragazza. Inoltre, di fianco al nickname, è presente un’icona a forma di “i” che consente di accedere alla pagina della specifica ragazza, ottenendo tutte le informazioni a riguardo.

Tornando sulla homepage, proprio sopra il già citato mosaico, vi è il pulsante “Ricerca rapida”. Con un semplice clic dunque, è possibile selezionare parametri di ricerca come età, provenienza ed etnia. Sulla stessa riga inoltre, sono presentate le tag più gettonate di BongaCams. A destra è presente un menu a tendina che consente di ordinare le ragazze a seconda di fattori come:

  • punteggio cam
  • stanze più popolari
  • loggate più di recente
  • nuove modelle
  • amanti

Poco sopra è presente un’altra barra che, oltre a consentire di visionare la “lista amici”, permette di filtrare le stanze mostrate a seconda di macro categorie come donne, coppie, uomini, trans, nuovi arrivati oltre alla modalità spia.

Modalità spia BongaCams

La modalità spia merita un discorso a parte in quanto è una delle principali differenziazioni di BongaCams rispetto ai competitor. Questa consente ai membri di partecipare a chat private in modalità Voyeur, ossia come spettatore. L’utente in questione può visualizzare lo spettacolo ed i relativi messaggi, ma non potrà comunque comunicare con le modelle. Il prezzo relativo alla modalità spia è di 7 Token al minuto.

Poco più sopra è disponibile un ulteriore menu piuttosto utile. Oltre al link per la homepage, è presente la voce prezzi (che analizzeremo successivamente), così come la pagina con le categorie (che spaziano dalle asiatiche alle mulatte, dalle prosperose alle donne mature) e quella che permette alle aspiranti camgirl di iscriversi al sito per poter effettuare i propri show. Infine l’ultimo menu verso l’alto, propone il numero di utenti online in quel preciso momento, una voce per acquistare i token, una per le promozioni e una con la lista dei vari contest disponibili.

Il profilo privato

Sulla barra appena citata, a destra, è presente il nick del proprio account e di fianco il numero di token legati allo stesso. Passando semplicemente il puntatore del mouse sul nickname è possibile visualizzare un menu che offre numerose opzioni.

Soffermandosi sulla voce “Informazioni sull’account” è possibile visionare una serie di tab come “il mio account”, con le principali informazioni sul profilo come nome utente, email ed eventuali dati personali e il centro sicurezza. Dagli stessi menu è poi possibile effettuare upgrade al proprio profilo e altre azioni simili.

Streaming BongaCams

La qualità dello streaming di BongaCams appare di alta definizione e, più genericamente, di alto livello. Il player consente, oltre alla gestione dell’audio, di settare bitrate e di poter usufruire della modalità a schermo intero.

Sulla destra è posizionata la chat, mentre sotto il player sono presenti numerosi dati riguardanti la camgirl, come le proprie preferenze e quali tipi di show è disposta ad offrire al proprio pubblico.

Costi di BongaCams: i Token

Per quanto riguarda i costi, la prima considerazione da fare riguarda i Token, ovvero la valuta utilizzata sul sito. Stando a quanto proposto dal sito:

  • 9 Token costano 1,99 euro
  • 30 Token costano 4,99 euro
  • 70 Token costano 9,99 euro
  • 185 Token costano 24,99 euro
  • 400 Token costano 49,99 euro
  • 525 Token costano 65 euro
  • 615 Token costano 74,99 euro

Come è facile intuire con un semplice conto matematico, più Token si acquistano in una volta sola, più è consistente il risparmio.

Come diventare VIP BongaCams

Al di là dei Token però, è possibile anche acquistare lo status VIP. Questo, al costo di 16,65 euro al mese (anche se l’acquisto di più mesi insieme comporta un notevole risparmio), permette di ottenere:

  • un’icona speciale nelle chat
  • la modalità invisibile
  • possibilità di portare una modella in prima posizione in classifica
  • accesso gratuito ai video delle modelle
  • messaggi colorati nella chat
  • avatar speciali
  • buoni regalo da 5 o 10 euro

Oltre ad eliminare qualunque tipo di pubblicità sul sito. Che si tratti di acquistare un abbonamento VIP o dei semplici Token, BongaCams accetta come formula di pagamento pressoché qualunque tipo di carta di credito nonché criptovalute come Bitcoin, Litecoin ed Ethereum.

Conclusioni

Se BongaCams può apparire come una semplice copia di altri servizi simili, risulta comunque una piattaforma con una certa personalità. Le tante ragazza presenti e la possibilità di poter partecipare agli show senza spendere alcun Token sono caratteristiche che rendono questa piattaforma estremamente interessante.

Guardami